Navigando su Internet con il tuo smartphone hai trovato un video molto interessante che ti piacerebbe scaricare offline ma non sai come riuscirci? Vorresti trasferire un video dal tuo hard disk di rete al tuo tablet senza passare per il computer ma non sai a quale app affidarti? Tranquillo, ci sono tantissime soluzioni che possono fare al caso tuo, tutte gratuite ed estremamente semplici da usare.

Se vai alla ricerca di applicazioni per scaricare video per Android o iOS, prenditi cinque minuti di tempo libero e da’ un’occhiata alla lista di app che trovi qui sotto. Ce ne sono davvero per tutti i gusti e tutte le esigenze: dai browser che permettono di “catturare” i video in streaming ai download manager “puri”, dai media player che supportano l’importazione dei video dalla rete locale alle applicazioni dedicate ai servizi di file hosting. Individua la soluzione che ti sembra più adatta alle tue esigenze e comincia ad usarla seguendo le mie indicazioni: sarà facilissimo, vedrai!

ATTENZIONE: scaricare abusivamente da Internet dei video protetti da copyright può essere un reato. Questo tutorial è stato scritto a pure scopo illustrativo, non è assolutamente mia intenzione incentivare la pirateria e quindi non mi assumo alcuna responsabilità circa l’uso che potrebbe essere fatto delle informazioni riportate di seguito.

TDownloader (iOS)

Se utilizzi un iPhone o un iPad, non puoi che affidarti a TDownloader. Qualora non ne avessi mai sentito parlare, TDownloader è un’ottima app gratuita per iOS che permette di scaricare video da qualsiasi sito Web. In poche parole si tratta di un browser con download manager integrato che permette di “catturare” i video che vengono riprodotti in esso per poi salvarli sulla memoria del dispositivo. È disponibile anche in una versione Pro (3,99 euro) che consente di eseguire più download in contemporanea, ma per il momento direi che ti puoi accontentare di quella free.

Per scaricare un video su iPhone o iPad con TDownloader, avvia la app, pigia sul pulsante che si trova in alto a sinistra e seleziona la voce Browser presente nella barra che compare di lato. Collegati dunque alla pagina Web che contiene il video di tuo interesse, apri il filmato e/o avviane la riproduzione e pigia sull’icona della freccia che compare al centro dello schermo (nel riquadro in cui c’è scritto Link video trovato).

A questo punto, pigia nuovamente sul pulsante e seleziona la voce Download dalla barra laterale di sinistra per seguire l’avanzamento del download. A scaricamento completato, i video possono essere riprodotti direttamente in TDownloader (selezionando la voce File dal menu laterale della app), si possono condividere in altre app oppure si possono trasferire sul PC.

Per condividere un video in un’altra app, non devi far altro che pigia sul pulsante Apri in… e selezionare il nome della app in cui vuoi esportare il filmato. Per spostare i video sul computer, invece, puoi sfruttare la funzione di condivisione file di iTunes (collegando l’iPhone o l’iPad al computer e selezionando la voce App dalla barra laterale di iTunes) oppure la condivisione wireless si TDownloader. Per attivare la condivisione wireless di TDownloader, recati nella sezione File dell’applicazione, pigia sull’icona del Wi-Fi che si trova in basso e usa il computer per collegarti all’indirizzo IP che ti viene fornito (es. 192.168.0.12:18000).

GetThemAll (Android)

GetThemAll è un’applicazione molto simile a TDownloader, solo che è destinata ai terminali Android. Si tratta, dunque, di un browser che contiene un download manager e permette di catturare tutti gli elementi multimediali presenti nelle pagine Web (non solo i video). Da quanto ho avuto modo di vedere, non è efficace quanto TDownloader nella cattura dei filmati in streaming, ma per fortuna su Android non mancano alternative in grado di compensare i suoi difetti.

Applicazioni per scaricare video

Per scaricare un video con GetThemAll, avvia l’applicazione, collegati alla pagina Web che contiene il video di tuo interesse e avvia la riproduzione del filmato. Dopodiché pigia sull’icona della freccia che si trova in basso a destra e attendi qualche secondo affinché la app elabori la lista dei file disponibili per il download.

A questo punto, metti il segno di spunta accanto ai nomi dei file che vuoi scaricare (in questo caso i video, ma potresti scaricare anche immagini e file musicali) e fai “tap” sul pulsante Download per avviarne, per l’appunto, il download. Se vuoi limitare l’elenco dei file disponibili per il download solo ai video, pigia prima sulla freccia di GetThemAll e poi sulla scheda Filters che si trova in basso. Dopodiché apponi il segno di spunta accanto alla voce Videos (mp4, avi), pigia su OK e il gioco è fatto.

I video scaricati da GetThemAll vengono archiviati nella cartella GetThemAll/Downloaded del dispositivo. Questo significa che puoi aprirli, copiarli e spostarli liberamente usando qualsiasi file manager (es. ES Gestore File). Inoltre puoi collegare lo smartphone o il tablet al PC e trasferirli su quest’ultimo senza ricorrere ad applicazioni particolari.

AndStream (Android)

AndStream è un’applicazione per Android che permette di scaricare qualsiasi tipo di video dai servizi di streaming e di file hosting: NowVideo, Cloudzilla, Movshare e simili. È completamente gratuita ed estremamente facile da usare, difatti la sua interfaccia consiste in un campo di testo (in cui inserire l’indirizzo del video da scaricare) e due pulsanti: Download e Streaming.

Applicazioni per scaricare video

Come facilmente intuibile, incollando l’indirizzo di un video in AndStream e pigiando sul bottone Download puoi scaricare i video direttamente sulla memoria del tuo smartphone/tablet. Se invece fai “tap” sul pulsante Streaming puoi visualizzare i video in uno qualsiasi dei player installati sul device (compresi quelli che includono il supporto a Chromecast, ad esempio VLC, in modo da proiettare i video sul televisore).

Ponydroid (Android)

Ponydroid è un download manager molto avanzato che permette di scaricare video – e qualsiasi altro tipo di file – da servizi di hosting come MEGA, NowDownload, Rapidgator ecc. Per semplificare al massimo il discorso, possiamo considerarlo una trasposizione del famosissimo JDownloader destinata ai dispositivi Android.

Applicazioni per scaricare video

Anche se a primo acchito la sua interfaccia può sembrare fin troppo spartana, in realtà Ponydroid è semplicissimo da usare. Per avviare un nuovo download, non bisogna far altro che pigiare sull’icona del foglio in alto a destra e incollare l’indirizzo del file da scaricare. Dopodiché bisogna attendere il termine del conto alla rovescia e bisogna inserire il codice di conferma (captcha) per avviare il download del file. Per inserire i captcha bisogna pigiare sull’icona collocata in alto a sinistra e selezionare la voce Captchas dalla barra che compare lateralmente.

Naturalmente l’inserimento dei codici captcha riguarda solo i servizi di hosting utilizzati come utenti non iscritti. Chi ha un account a pagamento o è iscritto ai servizi di debrid (i quali permettono di scaricare come utente premium da vari servizi di hosting pagando un solo abbonamento) può configurare il proprio account in Ponydroid e scaricare alla massima velocità senza dover inserire i captcha.

L’unico lato negativo di Ponydroid (se proprio così vogliamo definirlo) è che si tratta di un’applicazione a pagamento: il suo prezzo è di 2,83€ ma, credimi, vale ogni centesimo di quel che costa!

Flud (Android)

Se i video di tuo interesse sono ospitati sulla rete BitTorrent, puoi scaricarli con Flud: un client BitTorrent gratuito compatibile con la maggior parte dei dispositivi Android. Supporta i magnet link e si integra perfettamente con il menu di condivisione di Android. Questo significa che puoi selezionare un file BitTorrent o un magnet link in Chrome, selezionare Flud dal menu che si apre e, con un semplice “tap” sul pulsante (+), avviare il download del Torrent sul tuo smartphone o tablet.

Applicazioni per scaricare video

Come ogni client Torrent che si rispetti, anche Flud permette di regolare le impostazioni relative alla velocità massima di download e upload, numero massimo di connessioni simultanee ecc. Per modificare queste impostazioni basta pigiare sul pulsante (…) collocato in alto a destra e selezionare la voce Impostazioni dal menu che compare.

Flud, come detto, è gratis ma è disponibile anche in una versione a pagamento (1,66€) che elimina la visualizzazione dei banner pubblicitari. Per il resto le funzioni della app sono le medesime che si trovano anche nella sua variante free.

Nota: se utilizzi un iPhone o un iPad e vuoi scaricare file dalla rete BitTorrent, mi spiace, ma puoi affidarti solo a dei tweak di Cydia. Questo significa che devi effettuare il jailbreak sul tuo dispositivo e installare delle “app” che normalmente non sono disponibili per gli utenti di iOS. Per la precisione, io ti consiglio di provare iTransmission che è uno dei migliori client Torrent per i dispositivi iOS jailbroken.

Videoder (Android)

Videoder è un’ottima app gratuita per Android che permette di scaricare video da molti celebri social network e siti di video sharing. È molto semplice da usare ma purtroppo non è stata distribuita sul Google Play Store. Questo significa che per poterla installare devi autorizzare le “origini sconosciute” nelle impostazioni di Android e devi scaricare “manualmente” il pacchetto apk dell’applicazione.

Applicazioni per scaricare video

Per autorizzare le “origini sconosciute” (cioè tutte le app che non provengono dal Play Store) sul tuo device, recati nel menu Impostazioni > Sicurezza, attiva l’opzione Origini sconosciute e rispondi in maniera affermativa all’avviso che compare sullo schermo.

Dopodiché apri il browser (es. Chrome), collegati al sito Internet di Videoder e pigia sul pulsante Download now per scaricare il pacchetto d’installazione della app. Se ti viene chiesto con quale app desideri completare il download, scegli il browser (es. Chrome) e pigia sul pulsante OK per confermare il download del file.

A download completato, apri l’applicazione Download di Android o recati nella cartella download del tuo device usando un file manager (es. ES Gestore File), apri il pacchetto apk di Videoder e pigia sul pulsante Installa per confermare l’installazione della app. A questo punto puoi anche tornare nelle impostazioni di Android e riattivare la protezione contro le app che provengono da origini sconosciute (aiuta ad evitare app infettate da malware).

Bene: ora non ti resta che avviare Videoder, selezionare uno dei siti supportati dall’applicazione (o digitare un indirizzo personalizzato nella barra che si trova in alto) e far partire la riproduzione del video che vuoi scaricare. Durante la riproduzione del filmato comparirà l’icona di una freccia in basso a sinistra: pigia su quest’ultima, seleziona la risoluzione in cui desideri scaricare il video e il gioco è fatto.

App per scaricare film

Ti piacerebbe scaricare dei veri e propri film sul tuo smartphone o sul tuo tablet? Allora da’ un’occhiata ai miei post su come scaricare film Android, come scaricare film su iPad e come scaricare film su iPhone in cui ti ho segnalato le migliori app che consentono di scaricare interi film su Android e iOS.

SHARE

LEAVE A REPLY